Cervicali: piccoli gesti quotidiani per alleviare il dolore – Farmacia Dobbiaco

Questo sito ha un supporto limitato per il vostro browser. Si consiglia di passare a Edge, Chrome, Safari o Firefox.

Promo 8+1. Acquista 8 prodotti, Crema Mani in regalo. Clicca qui

Cervicali: piccoli gesti quotidiani per alleviare il dolore

Cervicali: piccoli gesti quotidiani per alleviare il dolore

Il termine “cervicali” ad oggi viene utilizzato comunemente per indicare il dolore al collo, che in termini medici prende il nome di cervicalgia. Questo dolore può riguardare diverse aree come i muscoli, tendini, nervi e vertebre, ma, tranne in casi particolari e più importanti, la causa principale è sempre la stessa: cattiva postura, posizioni anomale durante il sonno, sovraccarichi e stress. Queste condizioni infatti incidono negativamente su muscoli e tendini, i quali si infiammano e fanno male provocando talvolta anche mal di schiena e mal di testa. 

Ma ci sono dei modi per evitare o alleviare il dolore alle cervicali? Assolutamente sì:

 

  •  Assumere una posizione corretta

Durante il lavoro e il tempo libero tendiamo a passare molto tempo al computer e guardando lo smartphone, causando infiammazioni a livello di muscoli e tendini delle cervicali, con conseguente dolore per spalle, braccia e testa. Per questo motivo è fondamentale cercare di mantenere il più possibile una postura corretta, ossia quella posizione che è ideale per non portare ad un conseguente dolore cervicale. Ad esempio, quando si scrive al computer, sarebbe opportuno tenere la schiena dritta e appoggiata alla sedia, non tenere le gambe incrociate e avere una distanza dal pc che corrisponda alla lunghezza del braccio. È inoltre raccomandabile ricordarsi di abbassare le spalle, per non creare tensione. 

 

  • Ridurre il dolore mentre si dorme 

La prima cosa che viene in mente quando si pensa ai dolori cervicali e il sonno sono il cuscino e la posizione. Per quanto sia vero che un cuscino adatto, come il famosissimo cuscino per cervicali dalla forma ondulata oppure un cuscino in lattice, e la posizione supina o laterale siano importanti, è anche vero che durante la notte ci si muove spesso. La cosa fondamentale, infatti, secondo studi recenti è quello che si fa prima di andare a dormire. I dolori sono spesso dovuti a muscoli e articolazioni deboli e poco mobili, per questo è fondamentale l’esercizio e l’allungamento. Anche lo stress gioca un ruolo importante, infatti sarebbe opportuno fare qualcosa di rilassante prima di coricarsi, come un po’ di allungamenti, leggere qualcosa o fare un bagno. 

 

  • Esercizi utili per la cervicale 

Per migliorare la sintomatologia della cervicalgia è importante lavorare al fine di aumentare la flessibilità, la mobilità e la forza del collo. Una pratica completa sotto questo aspetto può essere lo yoga, il quale ha anche l’obiettivo di rilassare e diminuire lo stress quotidiano. Un’alternativa è quella di fare esercizi di allungamento ogni giorno, per esempio le flessioni laterali del collo e le circonduzioni del capo. Anche lavorare sui muscoli di spalle e schiena apporta benefici alle cervicali in modo indiretto. In generale mantenere uno stile di vita attivo apporta miglioramenti sullo stato muscolare e tendineo di tutto il corpo e, di conseguenza, anche al collo. 

 

  • Come massaggiare le cervicali

Quando la tensione è tanta, l’ideale è farsi fare un massaggio rilassante nelle zone dolenti e contratte. Ma se non si ha il tempo di andare a farlo da un professionista e nessuno può farlo a casa? Si può fare un automassaggio! Con la mano destra posizionata nella parte del muscolo che va dalla nuca alla clavicola sinistra, si iniziano a fare dei piccoli cerchi verso il basso e verso l’alto, mantenendo il braccio sinistro il più rilassato possibile. Una volta finito si può passare al lato opposto. Si sentiranno da subito i muscoli meno contratti. 

← Articolo precedente Post più recente →